Auguri a Teresa De Sio: Voglia ‘e turnà, con testo e video

Il 3 novembre Teresa De Sio ha compiuto 62 anni. Vi posto il brano “Voglia ‘e turnà”, con testo e video.

Teresa De Sio è nata a Napoli il 3 novembre 1955 ed è una cantautrice e scrittrice, sorella maggiore dell’attrice Giuliana De Sio.

Fu nel 1976 quando cominciò la sua carriera artistica, cantando per i Musicanova di Eugenio Bennato e Carlo D’Angiò.

Dotata di una ottima duttilità vocale ed un timbro particolare, nel 1980 iniziò la sua carriera solista con l’ album “Sulla terra sulla luna”, che le permise di farsi conoscere come cantante a livello nazionale, fuori dei canoni della canzone popolare partenopea, ma senza per questo rinnegarla mai.

Nel 1985 esplorò il rock con Brian Eno per l’ album “Africana”, con cui tornò a lavorare 3 anni più tardi per la suite di “La storia vera di Lupita Mendera”.

Negli anni a seguire, la brava Teresa collaborò anche con Fiorella Mannoia e Fabrizio De Andrè per l’album “Un libero cercare”, mentre sul finire degli anni ’90 realizzò “Craj”, opera tra teatro e musica in omaggio alla tradizione popolare pugliese, realizzata con Matteo Salvatore.

Negli anni 2000, Teresa ha ripreso il suoi viaggio nella musica popolare mediterranea, con album esemplari come “A Sud! A Sud!” del 2004.

Nel 2009 ha pubblicato il suo primo romanzo, intitolato “Metti Il Diavolo A Ballare”, che un anno più tardi trasformò in uno spettacolo a metà fra teatro, concerto e narrazione, con l’attore Ippolito Chiarello.

L’ ultimo suo lavoro musicale è “Tutto cambia” del 2011, mentre nel 2015 ha pubblicato il secondo romanzo, intitolato “L’attesissima”.

Testo: Teresa De Sio: Voglia ‘e turnà

Voglia ‘e turnà
e voglia ‘e verè
comme ‘o tiempo po’ arrubbà
tutte e culure int’a via.
E giro p’a città
e vago a cercà
uocchie comme aulive nere
che guardano senza parlà.
Terra che nun vò durmì
e nun vò cagnare,
terra addò abbruciano ‘e parole,
viento che nun e po’ stutà.
Voglia ‘e turnà
dint’e vicoli e sta città,
guarda e ride e te vò tuccà,
nun se ferma mai,
voglia ‘e verè
notte e juorno te fa cantà,
chest’è Napule do cafè,
nun te può sbaglià.
E che sarà
che nun vò fernì,
comme a na malincunia
a voce me fa tremmà.
Forte se fa sentì
e doce accussì
pe chi vene e vò truvà
na scusa pecchè vò restà,
e mo chi o ssape cumm’è
ma io nun me scordo mai
sole che abbrucia ‘o malamente,
acqua che scende pè lavà.
Voglia ‘e turnà
dint’e vicoli e sta città,
guarda e ride e te vò tuccà
nun se ferma mai,
voglia ‘e verè
notte e juorno te fa cantà
chest’è Napule do cafè
nun te può sbaglià

Video Youtube: Teresa de Sio – “Voglia ‘e turnà” e “Je so pazzo” – I Migliori Anni 05/05/2017

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

La Classifica di iTunes nella prima settimana di novembre

Davide Petrella – Skyline , con testo e video ufficiale

416total visits,1visits today

Precedente L’Inghilterra e i suoi biscotti al limone Successivo Scozia Ricostruito il volto di una ‘Strega’ del XVIII Secolo

Lascia un commento

*