Ricordando Jon Lord: Deep Purple – Knocking at Your Back Door

Il 16 luglio 2012 moriva Jon Lord, straordinario musicista e compositore. In suo ricordo il brano Knocking at Your Back Door dei Deep Purple.

Jonathan Douglas Lord (Leicester, 9 giugno 1941 – Londra, 16 luglio 2012), è stato uno dei più importanti innovatori dell’ Hammond nel rock.

Membro dei Deep Purple e dei Whitesnake, è stato pianista, organista, compositore, imparò a suonare il pianoforte studiando musica classica.

Nel 1959, Jon Lord si trasferì a Londra, dove entrò nella band di Art Wood, fratello maggiore di Ronnie Wood dei Rolling Stones.

Nel 1967 fu chiamato a formare una band, coninvolgendo il chitarrista Ritchie Blackmore. In quel periodo Jon Lord sviluppò un suono dell’ Hammond, collegato ad un amplificatore Marshall, così duro da sembrare quello di una chitarra elettrica.

Nacquero così i Deep Purple, una delle più importanti band della storia del rock.

Nel 1978, uscì dalla band (rientrandovi nel 1984), entrando nei Whitesnake con cui registrò 6 album.

Alla propria carriera solista, dece parte di band come gli Hoochie Coochie Men, collaborando con David Gilmour, Tony Ashton e Ian Pace.

Lord morì a 71 anni, a seguito di un tumore al pancreas.

In ricordo di Jon Lord, vi posto il brano Knocking at Your Back Door dei Deep Purple, estratto dall’ album Perfect Strangers del 1984.

Testo: Deep Purple – Knocking at Your Back Door

Sweet Lucy was a dancer
But none of us would chance her
Because she was a Samurai
She made electric shadows
Beyond our fingertips
And none of us could reach that high
She came on like a teaser
I had to touch and please her
Enjoy a little paradise
The log was in my pocket
When Lucy met the Rocket
And she never knew the reason why

I can’t deny it
With that smile on her face
It’s not the kill
It’s the thrill of the chase

Feel it coming
It’s knocking at the door
You know it’s no good running
It’s not against the law
The point of no return
And now you know the score
And now you’re learning
What’s knockin’ at your back door

Sweet Nancy was so fancy
To get into her pantry
Had to be the aristocracy
The members that she toyed with
At her city club
Were something in diplomacy
So we put her on the hit list
Of a common cunning linguist
A master of many tongues
And now she eases gently
From her Austin to her Bentley
Suddenly she feels so young

Video Youtube: Deep Purple – Knocking At Your Back Door

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

Buon compleanno ad Eugenio Finardi: Extraterrestre, con testo e video

J. Balvin, Willy William – Mi Gente, con testo e video

467total visits,2visits today

Precedente Buon compleanno ad Eugenio Finardi: Extraterrestre, con testo e video Successivo Samarcanda sulla Via della Seta tra fascino avventura e antiche tradizioni