Los Angeles dice addio alle sue palme

Los Angeles dice addio alle sue palme

Addio alle famose delle palme che hanno reso celebri i viali della Città degli Angeli, Los Angeles (California, Stati Uniti d’America). Purtroppo, le famose palme stanno poco alla volta morendo a causa di uno scarabeo sudamericano e di un fungo denominato Fusarium.

Oramai trovare palme secche e morte per le vie di Hollywood sta diventando la norma e secondo il quotidiano “Times Los Angeles”, non saranno sostituite da altre palme. Una decisione drastica presa dall’Amministrazione Comunale di Los Angeles.

La storica decisione è stata presa per 3 ragioni che rendono quella particolare pianta obsoleta e insostenibile per la città californiana.

1) Le palme hanno bisogno di molta acqua;
2) Non sono adatte per fare (molta) ombra;
3) Poco resistenti alle inondazioni.

La Stampa riporta che le prime palme furono piantate nel XVIII Secolo dai Missionari Francescani con lo scopo di abbellire la città. Una tradizione portata avanti sino ai giorni nostri. Nel 1990, l’Amministrazione Comunale di Los Angeles censì circa 75mila esemplari di palme e siamo certi che il numero è notevolmente aumentato nel corso di questi 27 anni.

Nella città di Los Angeles esistono numerose tipologie di palme (Importate nel corso del tempo) ma solo una è originaria della California, la Washingtonia Filifera.

Il volto di Los Angeles cambierà per sempre ma alla fine resterà sempre la Città degli Angeli e della Mecca del Cinema con palme o senza.

Precedente Auguri a Sting: Englishman in New York, con testo e video Successivo Decibel - Universi paralleli, con testo e video