Crea sito

Brexit restrizioni sui lavoratori europei

Brexit restrizioni sui lavoratori europei

Brexit restrizioni sui lavoratori europei

Brexit restrizioni sui lavoratori europei. Le nuove norme in fatto di immigrazione britannica entreranno in vigore dal gennaio del 2021, anno ufficiale della Brexit.

Si tratta di norme molto ristrette in fatto di immigrazione dei cittadini europei in Gran Bretagna. Dal prossimo anno chi vorrà espatriare per cercare fortuna a Londra, dovrà avere in tasca già un contratto firmato con un salario minimo di 25.600 sterline annuali (Quindi 2.134 sterlina il mese). In determinati casi la soglia si abbasserà a 20.840 sterline annuali.

Porte chiuse ai lavoratori non qualificati e a chi non conosce la lingua inglese. Naturalmente le categorie degli artisti, sportivi e musicisti saranno esenti da queste norme e saranno sempre i benvenuti nel Regno Unito.

Inoltre, ai controlli di frontiera non saranno più accettate le carte di identità di Nazioni come la Francia e dell’Italia.  Ritenute dal Governo britannico ad alto rischio falsificazione.

Dal 2021 il Regno Unito tornerà nuovamente un’isola extraeuropea con le porte chiuse a doppia mandata.