Crea sito

Calcio, inizia l’era romanista di Mourinho

Calcio, inizia l’era romanista di Mourinho

Calcio, inizia l’era romanista di Mourinho. Josè Mourinho è ufficialmente il nuovo allenatore della Roma come annunciato dalla stessa società giallorossa attraverso un tweet.

L’AS Roma è lieta di annunciare che José Mourinho sarà il nuovo Responsabile Tecnico della Prima Squadra a partire dalla stagione 2021-22”.

Mentre attraverso il suo profilo Instagram, il nuovo allenatore della Roma ha voluto ringraziare la stessa società per la possibilità di allenare il club capitolino.

Ringrazio la famiglia Friedkin per avermi scelto a guidare questo grande Club e per avermi reso parte della loro visione. Dopo essermi confrontato con la proprietà e con Tiago Pinto ho capito immediatamente quanto sia alta l’ambizione di questa Società. Questa aspirazione e questa spinta sono le stesse che mi motivano da sempre e insieme vogliamo costruire un percorso vincente negli anni a venire. L’incredibile passione dei tifosi della Roma mi ha convinto ad accettare l’incarico e non vedo l’ora di iniziare la prossima stagione”.

Leggi anche >>> L’Inter Campione d’Italia conquista il 19/mo scudetto

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jose Mourinho (@josemourinho)

Leggi anche >>> La razza in salsa piccante

La Roma e Mourinho hanno stipulato un triennale che durerà fino al 30 giugno del 2024 come riporta lo stesso Presidente della Roma, Dan Friedkin: “Siamo entusiasti e felicissimi di dare il benvenuto a Josè nella famiglia dell’AS Roma” mentre il vicepresidente Ryan Friedkin ha detto: “Un grande campione che ha vinto trofei a tutti i livelli, Josè fornirà una straordinaria leadership ed esperienza al nostro ambizioso progetto. La nomina di José è un passo enorme nella costruzione di una cultura vincente a lungo termine e coerente in tutto il club” ha continuato la proprietà” (ANSA).

A questo punto, riuscirà lo Special One a ripetere la tripletta anche con la Roma?

Leggi anche >>> DDL Zan, stallo e nuovo testo leghista