Cucina tradizionale piemontese zuppa di ceci La Cisrà

Cucina tradizionale piemontese zuppa di ceci La Cisrà

Nel Piemonte, precisamente a Dogliani (Cuneo), esiste ancora oggi una tradizione antichissima che riguarda la cucina tradizionale piemontese, la cui ricetta è zuppa di ceci La Cisrà.

Da oltre 400 anni a Dogliani il 2 novembre si ripete la tradizione della Cisrà, antichissimo piatto unico, povero ma molto nutriente, a base di trippa, ceci e tante altre verdure del territorio, cotte a fuoco lento per tutta la notte e servite fumanti, a partire dall’alba del giorno dopo, in tradizionali scodelle di ceramica.

Un’esperienza unica di sapori e un tuffo in un passato che si può far risalire al 1600, quando i pellegrini che percorrevano le strade di Langa per partecipare alle celebrazioni del giorno dei morti e all’ultimo mercato prima del periodo invernale, potevano rifocillarsi con una calda scodella di minestra servita dai Confratelli dei Battuti che operavano presso la Confraternita del Ss. Nome di Gesù e del S. Crocefisso” (poiché era stata fondata dalla Confraternita maschile del Ss. Nome di Gesù e da quella femminile del S. Crocefisso).

Questa tradizione, ha dato origine a una fiera di livello nazionale che si ripete ogni anno. Per preparare e servire la “Cisrà” gli abitanti di Dogliani si alternano dal primo mattino per rimestare nei pentoloni questa deliziosa zuppa autunnale.

Cucina tradizionale piemontese zuppa di ceci La Cisrà

Noi la presentiamo con una variante, senza trippa ma con lo stesso procedimento tradizionale.

Di seguito ingredienti e procedimento, si raccomanda tegame in terracotta per una buona riuscita della ricetta.

Ingredienti per  4 porzioni della ricetta: Cucina tradizionale piemontese zuppa di ceci La Cisrà

  •  1 patata
  • 300 grammi ceci secchi
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 rametto rosmarino
  • 2 spicchio aglio
  • 1 foglia alloro
  • 3 foglie salvia
  • q.b. sale
  • q.b. pepe
  • 200 grammi cotenna di  maiale
  • q.b. olio evo

Procedimento:

Preparate inizialmente il soffritto.

Mettete i ceci a bagno in acqua fredda per almeno 24 ore.

Spellate la cipolla e raschiate la carota, tagliarle a dadini e fatele rosolare in un tegame di terracotta con due cucchiai di olio, l’aglio spellato, l’alloro, la salvia e il rosmarino.

Sgocciolate i ceci con un mestolo forato, uniteli al soffritto e lasciate insaporire.

Aggiungete nel tegame le cotenne tagliate a striscioline e tre litri di acqua bollente.

Cuocete a fuoco lento per circa tre ore e mezzo, aggiungendo acqua bollente se la minestra tende ad asciugarsi troppo.

Intanto sbucciate la patata, lavatela, tagliatela a tocchetti, e lessandola in acqua bollente per 10 minuti.

Scolate quindi i cubetti di patata con un mestolo forato, trasferendoli in una ciotola e schiacciateli con una forchetta.

Uniteli  alla zuppa, regolate di sale e di pepe e cuocete ancora per 15-20 minuti.

Spegnete il fuoco, eliminate le erbe aromatiche, completate a piacere con basilico e maggiorana, irrorate con due cucchiai di olio ed è pronta da servire.

Abbrustolite fette di pane casereccio, mettendole sul piatto dove verserete la zuppa di ceci e cotenne di maiale, La Cisrà, cucina tradizionale piemontese.

Buon appetito!

Precedente Vasco Rossi - Se Ti Potessi Dire, con testo e video ufficiale Successivo Regno Unito Natale al voto

Lascia un commento