Crea sito

Addio al grande Eddie Van Halen

Ieri 6 ottobre, è deceduto Eddie van Halen, uno dei più grandi chitarristi di sempre.

R.I.P. Eddie.

Edward Lodewijk “Eddie” van Halen  era  nato a Nimega (Paesi Bassi) il 26 gennaio 1955, dove visse con la famiglia ed il fratello Alex fino al 1962, anno in cui si trasferirono a Pasadena (USA).

Intorno al 1974, Eddie formò la band dei Van Halen, assieme al fratello Alex alla batteria, Michael Anthony al basso ed a David Lee Roth alla voce.

Ben presto la band, che proponeva Hard Rock, divenne un punto di riferimento per gli amanti del genere, grazie alla bravura dei musicisti, ma sopratutto alla tecnica di Eddie, capace di assoli di chitarra innovativi grazie all’uso del tapping.

In realtà il tapping non è una invenzione di van Halen, in quanto era già conosciuta sul violino poi fu introdotta nella chitarra da Steve Hackett (Genesis), ma fu lui a migliorarla ed a farla diventare un must, grazie al suo modo di gestirla negli assoli.

La rivista Rolling Stone ha collocato Eddie van Halen all’ 8° posto dei 100 migliori chitarristi di sempre, ma per il suo grande gusto musicale, la tecnica ed innovazione, lo considero secondo solo a Jimi Hendrix.

Ogni suo assolo di chitarra è un capolavoro, basti pensare ad Eruption o a quello di Beat It di Michael Jackson.

Da diversi anni Eddie van Halen stava combattendo contro un cancro alla gola.

Le sue condizioni sono precipitate negli ultimi giorni,  fino a portarlo alla morte a 65 anni.

David Lee Roth, più volte si era detto preoccupato per le condizioni del chitarrista.

Ho pensato di ricordarlo con Eruption,  un puro concentrato di tecnica chitarristica.

Video YouTube : Eddie van Halen – Eruption

Ti potrebbero interessare i seguenti articoli:

Buon compleanno a Bob Geldof : Crazy, testo e video

Janis Joplin moriva 50 anni fa : Ball and Chain, testo e video

 

Avatar

Pubblicato da Jagming

Installatore elettromeccanico, musicista, blogger, amante della natura, degli animali ed appassionato di fitoterapia