Crea sito

In Polonia ufficializzato ‘divieto all’aborto’: proteste in piazza

In Polonia ufficializzato ‘divieto all’aborto’: proteste in piazza

In Polonia ufficializzato ‘divieto all’aborto’: proteste in piazza. Il Governo di Varsavia ha ufficializzato la nuova Legge sull’interruzione di gravidanza, dopo il via libera da parte della Corte Costituzionale.

“La Corte costituzionale ha presentato una motivazione scritta della sentenza sulla protezione della vita. Conformemente ai requisiti costituzionali, la sentenza è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale”.

Leggi anche >>> Cinema, Addio a Cloris Leachman l’unica ‘Frau Blücher’

Decisione che ha scatenato numerose proteste di piazza in molte città polacche. A Varsavia, i manifestanti (nonostante le norme anti covid19) si sono da prima radunati davanti alla sede della Corte Costituzionale per poi trasferirsi al quartier generale del PiS (Legge e Giustizia). Il Partito ultra-cattolico e di estrema destra che governa la Polonia, autore tra l’altro di una campagna anti-LGBT+ con la creazione delle zone ‘Free-LGBT+’.

Leggi anche >>> Tisana rilassante alle tre erbe

La nuova Legge per l’interruzione di gravidanza lo prevede solo in determinati casi: stupro, incesto o quando è in pericolo la madre. La Polonia vantava il primato della Legge più restrittiva d’Europa e secondo i dati ufficiali gli aborti praticati sono meno di 2mila l’anno mentre per le associazioni femministe sarebbero oltre i 200mila tra illegali e all’estero.

Leggi anche >>> Prada Cup 2021, Luna Rossa cede a Ineos UK e va in semifinale con American Magic

Foto dal web

Link sponsorizzati inseriti nella pagina