Crea sito

Meghan Markle, ossessionata da Lady Diana?

Meghan Markle, ossessionata da Lady Diana?

Meghan Markle, ossessionata da Lady Diana? L’intervista rilasciata dai Duchi di Sussex alla conduttrice più potente della televisione statunitense, Oprah Winfrey ha creato fratture insanabili e diversi strascichi, anche per le pesanti accuse di razzismo nei confronti di un membro della Royal Family (in molti ritengono sia la Principessa Anna) ma a distanza di tempo le polemiche non si sono placate, anzi tutto il contrario.

Leggi anche >>> I Guns N’Roses e l’unica tappa italiana nel 2022

Durante quella famosa intervista, i Duchi di Sussex avevano rivelato di essersi sposati prima dell’evento pubblico, con la presenza all’Arcivescovo di Canterbury. Notizia in seguito smentita dallo stesso Arcivescovo.

Non solo, infatti, secondo le dichiarazioni del biografo di Lady Diana, Andrew Morton, la sovrana sarebbe stata molto permissiva su diversi punti come ad esempio la carriera di attrice di Meghan. La regina Elisabetta II avrebbe dato la possibilità alla Markle di continuare a recitare, anche dopo il matrimonio e l’ingresso nella Royal Family. Senza dimenticare, sempre secondo le dichiarazioni di Morton, la libertà di scelta in merito al trasferimento all’estero della coppia. I Duchi di Sussex potevano scegliere qualsiasi nazione del Commonwealth come loro futura casa, ottenendo dalla regina Elisabetta II anche il titolo di ‘Ambasciatori del Commonwealth’.

Leggi anche >>> Il dopo Pasqua con la sbriciolata di colomba

L’ultimo attacco nei confronti della Duchessa di Sussex arriva da Samantha, sorellastra di Meghan che durante un’intervista a Telecinco ha colpito duramente, arrivando ad accusarla di essere sempre stata ossessionata dalla figura di Lady Diana.

Meghan ha sempre avuto una strana ossessione per Lady Diana. Ha sempre voluto essere una principessa, ricordo che era solita emularla, studiava con attenzione i suoi look e cercava di vestirsi proprio come si vestiva lei”.

Leggi anche >>> Alessandro Gassmann e Carlo Cracco a favore del DDL Zan