Trono inglese, il popolo invoca William

Trono inglese, il popolo invoca William

Trono inglese, il popolo invoca William. Non c’è pace per l’eterno erede al trono, Carlo d’Inghilterra, infatti, secondo un sondaggio la maggioranza dei cittadini preferirebbe un salto generazionale dopo la scomparsa della Regina Elisabetta II. Il Covid19 ha di fatto terminare il regno di Elisabetta II, visto che dall’inizio della pandemia la sovrana si trova isolata per evitare il rischio del contagio che potrebbe rivelarsi pericoloso per la sua vita, visto che la sovrana ha 95 anni. A questo punto che fare?

Leggi anche >>> David Bowie moriva 5 anni fa : Slow Burn, testo e video

In molti hanno parlato di abdicazione in favore del Principe Carlo ma la cerchia più ristretta sa bene che nelle sacre stanze di Buckingham Palace quella parola è stata abolita dopo quanto avvenuto con Edoardo VII (zio paterno di Elisabetta II) che nel 1936 dopo neppure 1 anno di regno scelse la sua amata Wallis Simpson alla Corona inglese. Un gesto considerato dalla futura Regina Elisabetta II in atto di viltà, infatti, quando salì al trono, la Regina Elisabetta II promise al suo popolo di servire il Regno Unito fino alla fine. Piccola curiosità sullo zio. Edoardo VII non fu mai incoronato re del Regno Unito.

Leggi anche >>> La Puglia in tavola con le fave bianche e cicoria

Gli anni si fanno sentire ma di abbandonare il trono prima del tempo, non è nelle sue corde e così che l’idea è quella di ricorrere al ‘Regency Act’. Si tratta di una Legge del 1728 (aggiornata nel 1953) che prevede la nomina di un reggente nel caso in cui il sovrano in carica sia impossibilitato nella sua funzione di regnante sia per motivi di salute sia per impedimento di altra natura.

Ovviamente il reggente designato è il Principe Carlo d’Inghilterra che dovrebbe assumere tutte le incombenze reali ma non il titolo di re del Regno Unito che resterebbe alla madre, Elisabetta II. Diciamo che Carlo diventerebbe un ‘supplente reale’ e solo al decesso della madre diventerebbe re.

Non ci sarebbe nulla di male però l’indice di gradimento del Principe Carlo tra i sudditi è abbastanza basso. La maggioranza, infatti, vorrebbe un salto generazionale con William e Kate sul trono d’Inghilterra al posto di Carlo e Camilla. Questi i risultati del sondaggio promosso dal magazine ‘Express’.

Amo la Famiglia Reale, ma ho sempre creduto che il Principe Carlo non è degno di essere Re o Capo di Stato” questo uno dei tanti commenti rilasciato dagli intervistati al sondaggio. Però la linea di successione al trono d’Inghilterra parla chiaro. Il successore al trono dopo Elisabetta II è il Principe Carlo con buona pace della maggioranza dei sudditi ‘Pro-William’.

Leggi anche >>> Ciclismo e il coming out di Justin Laevens

Foto dal web

Link sponsorizzati inseriti nella pagina