Austria trekking Parco Nazionale Alti Tauri Paradiso alpino

 

Austria trekking Parco Nazionale Alti Tauri Paradiso alpino

Il Parco Nazionale Alti Tauri è stato fondato nel 1981, e con una superficie di ben 1.800 km² è il parco nazionale più grande dell’Europa centrale. Nel cuore del parco nazionale si trovano le più alte cime dell’Austria come per esempio i monti Grossglockner (3.798 m s.l.m.) e Grossvenediger (3.666 m s.l.m.). A circondare questi ci sono soprattutto malghe e prati alpini, i quali rappresentano importanti habitat per gli animali e le piante. Della flora e fauna fanno parte per esempio il gipeto, la salamandra nera, lo stambecco della Alpi come anche il ranuncolo dei ghiacciai. Un’obbiettivo del parco nazionale è di proteggere queste popolazioni.

Noti ed amati attrazioni del Parco Nazionale Alti Tauri sono le cascate Krimmler, le cascate Umbalfälle, il sentiero didattico Innergschlöss a Matrei in Osttirol, la strada alpina Grossglockner ed anche l’osservatorio astronomico a Königsleiten. Tipico per il paesaggio sono inoltre i ghiacciai, i laghi e la flora e fauna alpina. Diversi sentieri tematici vi portano attraverso il parco nazionale.

C’è un posto incantevole dove si respira l’aria del ghiacciaio e dei boschi, dove la natura sorprende per la sua bellezza e per la sua vastità: si tratta del parco nazionale più grande dell’Europa Centrale, ed è appunto il  “Parco Nazionale Alti Tauri. Tra imponenti ghiacciai – le cime più alte sono i monti Grossglockner (3.798 m) e Grossvenediger (3.666 m) – fragorose cascate, romantici laghi e bellissimi pascoli, ci sono tante attrazioni per le famiglie e per gli appassionati del trekking che trovano 1200 sentieri e più di 80 rifugi. Oltre 400 cime da 3.000 metri, 10.000 specie di animali, tra cui camosci, marmotte, aquile reali, stambecchi alpini e avvoltoi barbuti e paesaggi incantati attendono gli appassionati e i “buongustai” della montagna autentica.

guardaparco propongono escursioni guidate per riconoscere le tracce degli animali e scoprire i segreti  della natura. Il programma comprende escursioni alle cascate di Krimml, safari nella valle Habachtal, geologia e storia mineraria nella valle di Gastein e altro ancora. Da non perdere il sentiero dello jodel (Jodelwanderweg), lungo il quale si possono imparare semplici “Jodler” del Pinzgau.

Vicinissima al sentiero panoramico è anche l’acqua delle cascate di Krimml, che con un dislivello di ben 380 metri sono fra le più grandi d’Europa. Anche chi non cammina può scoprire il fascino degli Alti Tauri visitando il modernissimo centro visite del Parco Nazionale, a Mittersill, con l’emozionante sala video circolare “Nationalpark 360°”.

La natura alpina del Parco Nazionale d’inverno è ancor più magica e misteriosa. Lo sanno bene gli sciatori che si divertono sulle piste delle otto zone sciistiche del parco: dalla Zillertal-Arena alla grande area sciistica di Kitzbühel, dal ghiacciaio del Kitzsteinhorn alle valli di Gastein e di Grossarl. Più silenzioso, lento e intimo è il contatto con la natura per chi cammina a piedi o con le ciaspole, o per chi preferisce lo sci alpinismo e il fondo sui 200 km della “Pinzga Loipe”.

Fonte: Tirolo-Viaggioriginali-Salzburgerland.

423total visits,1visits today

Precedente Calcio Nainggolan Addio alla Nazionale belga (?) Successivo Il ritorno di AVICII : Without You feat. Sandro Cavazza