Trekking a Cavallo tra le montagne del Trentino Orientale

Trekking a Cavallo tra le montagne del Trentino Orientale

Per chi ama questo nobile animale, il cavallo, una vacanza all’insegna dell’equitazione, della buona equitazione fra spettacolari paesaggi montuosi, laghi, boschi e quant’altro vi può offrire le montagne del Trentino Orientale con la cornice delle Dolomiti è una vacanza ecologica e naturalistica che porterebbe serenità, bellezza e relax, seguiti da personale altamente professionale che vi indicherà i sentieri da seguire in totale sicurezza potete poi riposarvi nelle location apposite sia per voi che per i vostri destrieri.

Alcuni cenni storici sul cavallo, tratti da Wikipedia:  l’evoluzione del cavallo è cominciata dai 55 ai 45 milioni di anni fa e ha portato dal piccolo Hyracotherium con più dita, al grande animale odierno, a cui rimane un unico dito. L’essere umano ha iniziato ad addomesticare i cavalli più tardi rispetto ad altri animali, attorno al 5.000 a.C. nelle steppe orientali dell’Asia (il tarpan), mentre in Europa lo si iniziò ad addomesticare non prima del III millennio a.C. I cavalli della specie caballus sono tutti addomesticati, sebbene alcuni di questi vivano allo stato brado come cavalli inselvatichiti, diversi dai cavalli selvaggi che, invece, non sono mai stati addomesticati. L’unico cavallo selvaggio rimasto oggi è il quasi estinto cavallo di Przewalski. Il cavallo ha accompagnato e accompagna l’uomo in una notevole varietà di scopi: ricreativi, sportivi, di lavoro e di polizia, bellici, agricoli, ludici e terapeutici. Tutte queste attività hanno generato vari modi di cavalcare e guidare i cavalli usando ogni volta i finimenti più appropriati. L’uomo trae dal cavallo anche carne, latte, ossa, pelle e capelli, nonché estratti di urine e sangue per scopi farmaceutici.i.

Se siete appassionati di cavalli…

Siete appassionati di equitazione e vorreste trascorrere un’intera vacanza in sella? Allora l’Ippovia del Trentino Orientale è ciò che fa per voi. Infatti, con una rete di oltre 400 km di sentieri suddivisi in 15 tappe tra le montagne del Lagorai, è un vero paradiso dei trekking a cavallo sullo sfondo delle Dolomiti.

L’itinerario ad anello attraversa buona parte del Trentino Orientale, snodandosi tra paesaggi dolomitici altamente spettacolari punteggiati da innumerevoli laghi, boschi, malghe e altipiani ideali per l’equitazione. L’intero percorso è segnalato e reso sicuro per gli equituristi, oltre che attrezzato con poste per i cavalli.

Inoltre, nelle tappe principali trovate centri ippici, rifugi, alberghi e bed&breakfast che offrono servizi appositi per i cavalieri, dalla preparazione del pranzo al sacco alla distribuzione di materiale informativo sui percorsi ippici della zona, volti a rendere il vostro trekking a cavallo il più confortevole possibile.

Fonte: Wikipedia – Momondo

378total visits,1visits today

Precedente Mick Jagger – Gotta Get A Grip, con testo e video ufficiale Successivo Marco Pantani mitico ciclista italiano vince Tour de France 2 agosto 1998