Sondaggio Istituto Ixé Fratelli d’Italia a due cifre e Sardine

Sondaggio Istituto Ixé
Fratelli d’Italia a due cifre e Sardine

Sondaggio Istituto Ixé Fratelli d'Italia a due cifre e Sardine

Andiamo a scoprire il sondaggio dell’Istituto Ixé del 25 e 26 novembre scorso per la trasmissione ‘Carta Bianca’. Oltre al consueto panorama sui singoli Partiti e il termometro della fiducia dei Leader, troviamo due interessanti quesiti che si riferiscono al nuovo movimento delle Sardine.

Termometro Politico

In caduta libera i maggiori Partiti ad eccezione di Fratelli d’Italia, Movimento Cinque Stelle La Sinistra. Il Partito Democratico cala dello 0,8 e si ferma al 20,4% mentre il suo alleato di Governo, il Movimento Cinque Stelle (16,4%) riscontra un lieve aumento Dello 0,1. Stessi punti percentuali perduti da Italia Viva che si attesta al 4,5%.

Secondo questi dati l’alleanza di Governo Giallo Rossa dovrebbe attestarsi al 41,3%.

Nel fronte opposto la Lega flette dello 0,4 per posizionarsi al primo posto con il 31,5%. Anche Forza Italia è data in perdita al 7,4% (-0,1). Una sorpresa che sta diventando ogni giorno di più una conferma è il dato a due cifre di Fratelli d’Italia. Il Partito della Meloni, infatti, secondo questo sondaggio guadagna un più 0,7 arrivando al 10,6%.

Secondo questi dati l’alleanza tra Lega, Fratelli d’Italia e forza Italia dovrebbe attestarsi al 49,5%.

Nei Partiti minori solo La Sinistra (2,2%) sale mentre troviamo in flessione +Europa (3,0%) e i Verdi (1,0%).

Termometro Fiducia Leader

Tra i Leader politici solo Giuseppe Conte (40%) e Silvio Berlusconi (19%) registrano un incremento. Stabile Giorgia Meloni con il 33%. In discesa Matteo Salvini (34%), Nicola Zingaretti (26%) e Matteo Renzi (12%).

Termometro Movimento Sardine

L’Istituto Ixé si è occupata anche del nuovo Movimento delle Sardine che ultimamente sta sempre di più riempiendo le piazze d’Italia per contrastare le politiche di Matteo Salvini e della Lega. Però come afferma un vecchio detto: Piazze piene e urne vuote. Infatti, solo il 37% degli intervistati condivide le posizioni e le iniziative delle Sardine contro il 41% che si è dichiarato a sfavore. Mentre alla domanda se le Sardine stiano indebolendo a rafforzando la Lega di Matteo Salvini la maggioranza (34%) ha affermato che sono ininfluenti. Il 25% hanno affermato che lo indeboliscono e il 21% che lo rafforzano.

IL NUOVO ORDINE by A.J.Reed
Trama: Zac e Kyle hanno appena finito l’ultimo anno delle superiori e, prima di traferirsi a Londra per iniziare il college, decidono di passare la loro ultima estate da liceali in un piccolo paesino della Scozia dove lavoreranno nel bed&breakfast dei nonni di Kyle. Tra colazioni da servire, qualche uscita con le nuove ragazze, cene da organizzare, letti da rifare, pinte di birra da bere nei pub, la loro vita prende una piega inaspettata. Un’antica leggenda prende vita e i due amici si ritrovano a fronteggiare qualcosa più grande di loro che li trascina in un incubo. La loro fine sembra segnata, ma un intervento inatteso li salverà dando loro la possibilità di ricominciare a vivere. Ma ben presto si rendono conto che gli eventi trascorsi non hanno smesso di influenzare le loro vite. Coinvolti in una serie di omicidi in apparenza slegati tra loro, ancora una volta scopriranno che le loro vite travalicano la realtà e le minacce che li tormentano sfiorano l’occulto. Il mondo sta vivendo una lenta e inesorabile mutazione geo-politica, le cui trame sono mosse da un misterioso quanto crudele burattinaio. E mentre i cittadini di tutto il mondo sono sempre più controllati e meno liberi, una serie di sogni ricorrenti, strane coincidenze, messaggi lasciati nel cuore della notte non lasciano scampo a interpretazioni: l’Apocalisse è vicina, lo scontro tra il bene e il male è inesorabile e ancora una volta Kyle e Zac, avranno un ruolo fondamentale per le sorti dell’ignaro genere umano.

Per acquistare Il Nuovo Ordine

Precedente Tormento e Tiromancino - Per quel che ne so, con testo e video Successivo Ricordando George Harrison : Is Not For You, con testo e video

Lascia un commento