Crea sito

Stangata fiscale 2020 strenna per contribuenti ecco le nuove tasse

Stangata fiscale 2020 strenna per contribuenti ecco le nuove tasse

Siamo in drittura di arrivo per festeggiare la fine del 2019, sia esso stato positivo o negativo, con brindisi augurandoci che il 2020 sia un poco più migliore, così non sarà perché il Governo ha deciso di dare una  stangata fiscale 2020, una strenna per contribuenti: ecco le nuove tasse

Il governo Conte Camere guidate da Pd-Ms5, aveva assicurato un non inasprimento fiscale e contrariamente a quanto affermato ha preparato un pacchetto fiscale a sorpresa per i contribuenti, nessuno escluso, mentre, ovviamente, per la Banca Popolare di Bari, dal cilindro sono saltati fuori ben 900 milioni di euro, che saranno delicatamente appoggiati sulle spalle dei cittadini italiani!

Da un articolo di Investire oggi, ecco le nuove tasse e chi le pagheranno:

 Stangata fiscale 2020: La plastic tax

E veniamo ai dettagli di quelle che saranno le nuove tasse che ci interesseranno dal 2020.

Al primo posto c’è la plastic tax, la più controversa e discussa imposta sulla plastica che non mancherà di avere ripercussioni sui consumatori finali che acquisteranno prodotti confezionati con plastica, sottovuoto o bottigliette d’acqua.

La tassa sarà di 45 centesimi per ogni chilo di plastica monouso.

Saranno tassati, come previsto da un emendamento dell’ultimo momento, anche il tetrapack usato per il latte, il vino e i succhi di frutta.

Restano esclusi invece dalla tassa i materiali in plastica riciclata e quelli con una percentuale di plastica inferiore al 40% del totale.

Stangata fiscale 2020: Sugar tax

La sugar tax è quella tassa che prevede un’imposta sulle bevande analcoliche zuccherate nella misura di 10 centesimi al litro.

Entrerà in vigore solo a ottobre 2020, ma già sta facendo sollevare polemiche fra i consumatori perché colpisce pesantemente i produttori che scaricheranno a loro volta i costi sul prodotto finale. Un litro di Coca Cola, per fare un esempio, costerà 10 centesimi in più e se si acquista la bibita in formato bottiglia di plastica si pagherà anche l’imposta prevista dalla plastic tax.

Stangata fiscale: Tassa sulla fortuna

Il fisco picchia duro anche su giochi e lotterie. Dal 1 gennaio aumenterà del 20% il prelievo sulle vincite superiori a 200 euro derivanti da videolottery e newslot. Dal primo marzo 2020, invece, le vincite rientranti nelle lotterie istantanee, come i gratta e vinci, superiori a 500 euro saranno tassate al 20%.

Stangata fiscale 2020: Tassa sulle auto aziendali

Dal luglio 2020 la nuova tassazione delle auto aziendali riguarderà le neo immatricolate. Il fringe benefit per l’auto aziendale scende al 25% per le auto meno inquinanti, per quelle che inquinano di più invece a partire dal 2021 sale addirittura al 60%.

Stangata fiscale: Tobin tax

Previsto anche un aumento delle tasse sul trading di borsa.

Dal 1 gennaio dovrebbe salire allo 0,4% il prelievo sul controvalore degli acquisti di titoli azionari e strumenti finanziari speculativi in borsa.

Si tratta di un aumento del 300% rispetto alle attuali condizioni di imposizione fiscale. Una misura che, secondo fonti parlamentari, sarebbe frutto di un errore di battitura del testo di legge che prevede la “rimodulazione della tobin tax” che dovrebbe, invece, passare da 0,10% attuale a 0,04% e non a 0,40%. Al momento, però, non vi ancora conferma della variazione.

Stangata fiscale 2020 strenna per contribuenti ecco le nuove tasse

Tasse che sono grandi o meno grandi e che nascondono nei dettagli ciò che alla fine i consumatori sono costretti a subire acquistando i prodotti.

Si continua a dire che non ci sono fondi per temi importanti quali la disoccupazione imperante, l’economia allo sfascio, l’aiuto alle piccole medie aziende e quant’altro però non si prendono provvedimento per i vitalizi dei politici che finiscono, alla loro morte, in mano alla moglie, ai figli, ai fratelli.

Come si è deciso di non tagliare le pensioni d’oro e i vitalizi d’oro, la casta come si sa non si tocca, mentre i cittadini italiani sono vessati e oberati di gabelle che, in alcuni casi, costringono anche al suicidio, questo è il Governo italiano!

Si assiste quotidianamente nei media il teatrino delle buffonate che ci vengono propinate dai vari personaggi politici, evidentemente non hanno ancora capito che i cittadini italiani sono stressati e parecchio arrabbiati per queste manovre squallide,  in cerca di assensi, una ragione valida per cui si aggregano alle Sardine.

Il 2020 è alle porte e si vedrà, in un prossimo futuro, cosa questo Governo ci propinerà, al di là delle promesse mendaci che non hanno alcun fondamento, una cosa è certa: se un’altra Banca sarà con l’acqua alla gola si provvederà immediatamente salvarla, con la scusa di difendere i piccoli risparmiatori, lasciando temi importanti al palo!