Crea sito

Regionali 2020: Liste, presidenti in corsa

Regionali 2020: Liste, presidenti in corsa

Regionali 2020 in 7 regioni italiane. E così il 20 e il 21 settembre prossimo, i cittadini di Veneto, Campania, Toscana, Liguria, Marche, Puglia e Valle d’Aosta saranno chiamati alle urne per il rinnovo dei rispettivi Consigli Regionali.

Veneto

Il centrodestra (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia) punta sul Presidente uscente Luca Zaia (Lega). Mentre il Partito Democratico appoggerà l’ex Sindaco di Padova, Arturo Lorenzini espressione di una lista civica. Candidato che sarà appoggiato non solo dai Dem ma anche da Liste Volt e +Europa.

Il Movimento Cinque Stelle candida Enrico Cappelletti, mentre per il Partito della Rifondazione Comunista, il suo segretario regionale Paolo Benvegnù. Veneto Verde con Carlo Costantini e Italia in Comune con Patrizia Bartelle.

Toscana

Alla chiusura dei termini della presentazione delle liste, in Toscana abbiamo 7 candidati per 15 liste. Il centrosinistra è in corsa con il Presidente uscente Eugenio Giani, appoggiato dal Partito Democratico, Italia Viva, +Europa, Orgoglio Toscana per Giani Presidente, Verdi, Sinistra Civica Ecologista e Svolta!.

Il centrodestra si presenta con Susanna Ceccardi che avrà l’appoggio della Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Toscana Civica.

Il Movimento Cinque Stelle, correrà da solo con la sua candidata Irene Galletti.

Di seguito le altre liste in competizione. Roberto Salvini con ‘Patto per la Toscana – Roberto Salvini Presidente? Poi per il Partito Comunista di Marco Rizzo, troviamo Salvatore Castello. E inoltre dobbiamo registrare il ritorno sulla scheda elettorale del simbolo storico del Partito Comunista Italiano con il candidato Marco Barzanti.

Valle d’Aosta

In questa regione abbiamo 12 liste per 35 consiglieri regionali. Le liste e i Partiti in lista sono: Alliance Valdôtaine, Progetto Civico Progressista, VdAlibra con Partito Animalista Italiano, Rinascimento Valle d’Aosta, il Centrodestra Valle d’Aosta, Pays d’Aoste Souverain, Union Valdôtaine, Lega Vallée d’Aoste, Pour l’Autonomie, Movimento 5 Stelle e Valle d’Aosta Futura.

Leggi anche >>> Ricordando Keith Moon : The Who – See Me, Feel Me, testo e video

Marche

Nelle Marche troviamo Maurizio Mangialardi (Sindaco Dem di Senigaglia e Presidente Regionale Anci) appoggiato dal Partito Democratico, Partito Socialista Italiano-Italia Viva-Demose, Il Centro con Mangialardi, Mangialardi Presidente, Marche Coraggiose (ex Movimento Cinque Stelle) e Rinasci Marche.

Il candidato del centrodestra Francesco Acquaroli è sostenuto dalla Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Udc, Movimento per le Marche e Civici con Acquaroli.

Anche in questa Regione il Movimento Cinque Stelle andrà da solo con il suo candidato a Presidente, Gianluca Mercorelli.

Roberto Mancini per Dipende da Noi, Alessandra Contigiani per Riconquistare l’Italia, Fabio Pasquinelli per il Partito Comunista, Sabrina Banzato per Vox Populi, Anna Rita Iannetti per Libertà di Scelta per Iannetti.

Puglia

I candidati presidenti saranno: Michele Emiliano per il centrosinistra; Raffaele Fitto per il centrodestra; Antonella Laricchia per il Movimento Cinque Stelle; Ivan Scalfarotto per Italia Viva; Mario Conca per Cittadini Pugliesi; Pierfranco Bruni per il Movimento Sociale; Nicola Cesaria per una lista composta dal Partito Comunista Italiano, il Partito della Rifondazione Comunista e Partito Risorgimento Socialista;  Andrea D’Agosto per Riconquistare l’Italia.

Michele Emiliano è sostenuto da un totale di 15 liste: Partito Animalista, Partito del Sud, Sud Indipendente, Democrazia Cristiana, Sinistra Alternativa, Sindaco di Puglia, Con, Senso Civico, Partito Democratico, Italia in Comune, Popolari con Emiliano, Puglia Solidale e Verde, Pensionati e Invalidi, I Liberali e Partito Pensiero e Azione.

Raffele Fitto è sostenuto da un totale di 5 liste: Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia, Nuovo Psi-Udc e La Puglia Domani.

Antonella Laricchia invece, sarà sostenuta oltre al Movimento Cinque Stelle anche da Puglia Futura.

Ivan Scalfarotto sarà appoggiato da 3 liste: Italia Viva, Scalfarotto Presidente e Futuro Verde.

Liguria

In questa Regione, il Partito Democratico e il Movimento Cinque Stelle appoggeranno Ferruccio Sansa con Articolo Uno, Possibile, E’ Viva, Sinistra Italiana, Verdi, Centro Democratico, Linea Condivisa, Italia in Comune e Lista Crivello.

Italia Viva andrà da sola con Ariste Fausto Massardo mentre il Partito Sovranista Riconquistare l’Italia candiderà Davide Visigalli.

Il Presidente uscente Giovanni Toti sarà sostenuto dal suo stesso Partito, Cambiamo poi dalla Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia.

Leggi anche >>> Omofobia a Cagliari: aggrediti al mare del Poetto per un bacio

Campania

Il Presidente uscente Vicenzo De Luca sarà sostenuto dal Partito Democratico, Italia Viva, De Luca Presidente, Partito Socialista italiano, Democratici e Progressisti, Fare Democratico-Popolari, Davvero Sostenibilità, Diritti Partito Animalista, Per le Persone e la Comunità, Noi campani, Più Campani in Europa, Campania Libera, Centro Democratico, Europa Verde Campania Demos, Libera Democratici e Moderati, Lega per l’Italia Partito Repubblicano.

La coalizione di centrodestra con Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Adc-Alleanza Popolo e Territorio, Identità regionale Macroregione Sud, Caldoro Presidente Unione di Centro appoggeranno Stefano Caldoro.

Anche in Campania, il Movimento Cinque Stelle correrà da solo con la propria candidata: Valeria Ciarambino. Giuliano Granato per Potere al Popolo;

Potere al Popolo schiera Giuliano Granato per Potere al Popolo; Luca Saltalamacchia per Terra; Sergio Angrisano per Terzo Polo; Naturalismo su Gabriele Nappi; Giuseppe Cirillo per il Partito delle Buone Maniere.

In Veneto e In Sardegna si voterà, inoltre per le suppletive del Senato della Repubblica per i collegi Uninominali 03 (Sardegna) e 09 (Veneto). Oltre alle Regionali, si voterà anche per il referendum Costituzionale per la riduzione dei Deputati e Senatori.