Crea sito

Elezioni Regno Unito Addio all’UE e alla Scozia?

Elezioni Regno Unito Addio all’UE e alla Scozia?

Elezioni Regno Unito Addio all’UE e alla Scozia?

Elezioni Regno Unito Addio all’UE e alla Scozia? Forse. Iniziamo a parlare del sorprendente risultato ottenuto dal Premier Boris Johnson e dei Tory sui Laburisti di Jeremy Corbyn e i sui Libdem di Jo Swinson.

I risultati parlano chiaro. I cittadini britannici dopo 3 anni di caos istituzionale dovuto alla Brexit hanno conferito non solo la vittoria ma anche una maggioranza assoluta in Parlamento al Partito Conservatore anzi, al loro leader Boris Johnson che ha già confermato l’uscita dall’Unione Europea il 31 gennaio 2020. Uscita senza se e senza ma.

“Grazie a tutti nel nostro grande Paese, a chi ha votato, a chi è stato volontario, a chi si è candidato. Viviamo nella più grande democrazia del mondo”.

Questo il tweet post-elezioni del Premier Johnson.

Partito Laburista: I grandi sconfitti

Il grande sconfitto di queste elezioni è stato senza ombra di dubbio il leader laburista Jeremy Corbyn che dopo aver ha ammesso la sconfitta (Una delle più brucianti della storia laburista) ha anche dichiarato il suo passo indietro affermando che: “Non guiderò il Partito in nessun altra campagna per le elezioni generali”. Il Partito Laburista in soli 2 anni ha perso circa 60 seggi. Una sconfitta che ha riacceso la battaglia intestina al Partito con l’opposizione interna che va all’attacco di Corbyn. Diciamo che all’interno dei Laburisti è arrivata l’ora della resa dei conti.

Partito Libdem: Dimissione di Jo Swinson

Anche il Partito Libdem esce sconfitto da queste elezioni e perde anche la loro leader Jo Swinson. I media britanni riportano la decisione di dimissione della Swinson dopo che per 149 voti non è stata rieletta al suo seggio ai Comuni. Adesso il Partito è guidato provvisoriamente da Ed Davey e Sal Brinton. E come i Laburisti dovranno capire il motivo della sconfitta.

SNP: Successo per gli indipendentisti scozzesi

Il SNP (Partito Nazionale di Scozia) può festeggiare lo straordinario successo ottenuto a queste elezioni. Infatti, il SNP ha conquistato 47 seggi più 13 seggi rispetto alle precedenti elezioni politiche. Un successo che ha riacceso il sogno dell’indipendenza dagli inglesi e forse l’adesione all’Unione Europea sotto la bandiera della Croce di Sant’Andrea. Nicola Sturgeon, la Prima Ministra Scozzese ha dichiarato che: “In Scozia non potrebbe essere più chiaro che non vogliamo un governo a guida Boris Johnson, non vogliamo la Brexit e vogliamo che il futuro della Scozia stia nelle mani della Scozia e non dettateci dai conservatori di Boris Johnson”. Un chiaro messaggio di indipendenza, accompagnata dalla richiesta ufficiale di un secondo referendum.

Appena terminata la sbornia da vittoria, il Premier Boris Johnson dovrà, non solo occuparsi della Brexit con relative conseguenze socio-economiche ma dovrà assolutamente disinnescare il rischio di implosione del Regno Unito con il probabile addio della Scozia.

Elezioni Regno Unito Addio all’UE e alla Scozia?

Partito Conservatore: 365 seggi;

Partito Laburisti: 2020 seggi;

SUP (Partito Indipendentista Scozzese): 48 seggi;

Libdem: 11 seggi;

DUP: 8 seggi;

Altri: 16 seggi.

La maggioranza richiesta è di 326 seggi totali e i Tory la superano di ben 39 seggi.

RISCATTI by A.J.Reed
Trama: Amore e Odio. Vita e Morte. Omosessualità e Omofobia. Queste le parole chiavi del romanzo di “RISCATTI”. Stati Uniti d’America. Il fanatismo razziale di un’associazione statunitense sconvolgerà le vite di un gruppo di amici portandoli a confrontarsi con il loro lato oscuro. Un fanatismo che condurrà un padre a desiderare la morte del suo stesso figlio, ritenuto “contro natura”. L’amore di due giovani ragazzi, spezzato dall’omofobia, riuscirà nella sua tragedia a riscattare uno dei loro aguzzini.

Per acquistare libro Riscatti

Per acquistare E-Book Riscatti